Ultimi aggiornamenti

Cippo casa biadene

“A presa X, presso Casa Biadene 3° GENIO 32a COMPAGNIA TELEGRAFISTI Cap. Magg. COLOMBO CARLO Sold. BASSAN PASQUALE Sold. BUSIGNANI GUIDO Sold. COLOMBARI PIO Sold. DE PELLEGRINI GUIDO QUì CADDERO PER LA PATRIA XXVIII OTTOBRE MCMXVIIILa vigilia della vittoria! presso Casa Biadene erano pure sepolti un capitano degli Arditi, il tenente Guido Viali da Venezia e vari altri soldati, in tutti quasi una trentina e quasi tutti veneti, colpiti in pieno nel rifugio sotto Casa Biadene, da

Pagina Alessio

Combattenti e a tutti coloro che hanno a cuore il nome Italia, vi aspettiamo a Casa Biadene il 26-27-28 ottobre 2018 per festeggiare la fine della Grande Guerra e per ricordare mestamente coloro che eroicamente caddero nella speranza di un futuro migliore per i nostri figli. Venedì 26 pomeriggio: visita guidata a piedi tra cippi, targhe, tombe... Vedi la mappa del Fronte con tutti i cippi, gli ossari, ecc. Sabato 27 mattino visita: Ossario del Montello Visita all'Ossario del Montello che

Casa Biadene

“A presa X, presso Casa Biadene 3° GENIO 32a COMPAGNIA TELEGRAFISTI Cap. Magg. COLOMBO CARLO Sold. BASSAN PASQUALE Sold. BUSIGNANI GUIDO Sold. COLOMBARI PIO Sold. DE PELLEGRINI GUIDO QUì CADDERO PER LA PATRIA XXVIII OTTOBRE MCMXVIIILa vigilia della vittoria! presso Casa Biadene erano pure sepolti un capitano degli Arditi, il tenente Guido Viali da Venezia e vari altri soldati, in tutti quasi una trentina e quasi tutti veneti, colpiti in pieno nel rifugio sotto Casa Biadene, da

I CADUTI

I CADUTI (Dalla Rivista L'Ala d'Italia). Oreste Salomone. Era nato coll'indelebile impronta del Destino sulla fronte. Destino di lotte, di gloria,di sacrificio.Trentenne si vedeva inviato in Libia quale tenente d'amministrazione in un ospedaletto da campo. Ma non era tagliato per i computi della carta, né per le sicure poltrone. I primi aeroplani che, appunto laggiù, iniziarono le gesta dell'Aviazione militare italiana lo scossero, lo ipnotizzarono. Più d'una volta, ebbe a

Ali d'Italia in guerra

Ali d'Italia in guerra. La stampa annuncia che il comandante, tenente colonnello Armani, vero ed ottimo padre dell'aeronautica in guerra, il cui «pugno» punitore più volte redense e spesso condusse alla gloria elementi eterogenei all'ambiente aviatorio ed alle discipline del cielo, è animato dal desiderio di dare forma concreta all'esaltazione doverosa delle prodezze, degli eroismi, delle vittorie e delle glorie compiute dall'aviazione da bombardamento durante la guerr