Fronte del Piave
Hotel San Marco Montebelluna TV
 
Menu
 
 
 


Pubblicità
 
 
 


Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
  Condividi su Facebook    
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
     
 

M. ALBERGIAN

(83a, 127a e 128a Compagnia)

ANNO 1916.

      Si costituisce a Torre Pellice nel dicembre 1915, su due compagnie, 127a e 128a, lascia il 10 aprile la sua sede per portarsi alla fronte, nel territorio del I corpo d'armata.
     A Giralba, gli viene assegnata la 83a compagnia cedutagli dal "Fenestrelle".
     Il 28 aprile, destinato alla dipendenza del comando settore cal Costeana, lascia l'anzidetta località e va ad accampare a Campo di Sotto. Il 14 maggio l' "Albergian" sale in trincea nel tratto di fronte: Cima Falzarego, forcella di Travenanzes, passo Hotel, ed il 25 costituisce, con altri battaglioni, il 5° gruppo alpini (già comando settore val Costeana).
     Nel luglio concorre all'azione per la conquista di forcella dei Bois e di forcella di Fontana Negra; le presidia, e le difende saldamente respingendo i ripetuti contrattacchi avversari.
     In tale zona, l' "Albergian" trascorre il resto dell'anno e metà del successivo, provvedendo alla sistemazione difensiva e svolgendo viva attività di pattuglie durante tutto l'inverno.

ANNO 1917.

      Il 22 giugno, il battaglione scende in val Boite per seguire il movimento del suo gruppo, che deve trasferirsi nel territorio della 2° armata.
     Il 2 luglio si sposta da Martisa a Venas indi, con successive marce, raggiunge Vergnacco ove accampa (22a divisione).
     Il 5 agosto, in vista della prossima offensiva sull'altopiano della Bainsizza, il "M. Albergian" si porta verso le prime linee, dislocandosi tra Slohononsd ed il Hrad Vrh.
     Al mattino del 18 le nostre artiglierie iniziano il fuoco di preparazione e nella notte sul 19, malgrado le difficoltà, per il gittamento dei ponti e la reazione avversaria, il battaglione effettua il passaggio dell'Isonzo puntando risolutamente su q. 545.
     Dopo aver occupato con bello slancio tutto il terreno che da q. 414 scende al vallone Siroka Njiva, muove decisamente verso l'obiettivo assegnatogli; ma la rottura dei ponti impedisce l'arrivo dei rincalzi e perciò l'azione viene ripresa l'indomani.
     Il 20, superando le aspre difficoltà del terreno, coperto di fitta vegetazione, ed incurante delle perdite, occupa saldamente q. 545 obbligando l'avversario a ripiegare.
     Nella notte sul 21, dopo essersi ammassato a q. 550, inizia l'avanzata verso il vallone del Vogercek, riuscendo a portarsi fin sotto la q. 645 ove sosta fino a tutto il 23, resistendo alla fucileria nemica che gli procura perdite.
     Il 24 concorre alla lotta verso Mesnjak; per tutta la notte e la giornata del 25 il combattimento dura accanito, ma alla fine il villaggio viene occupato.
     All'alba del 26, l' "Albergian", decimato ed esausto, viene ritirato dalla prima linea ed inviato al Molino di Ruchin per riorganizzarsi. Ai primi di settembre si trasferisce a Peternel ove si ricostituisce.
     Il 7 settembre, seguendo il gruppo chiamato per un'azione sul S. Gabriele, il battaglione si porta a Podsabotino, quale riserva. L'azione viene però sospesa ed il 28, torna nei precedenti accantonamenti di Peternel, ove trascorre gran parte del mese di ottobre.
     Il 20 passa alla dipendenza della 43a divisione, trasferendosi a Drezenca; nella notte del 23 si schiera a difesa del Pleca sostituendovi riparti del 223° fanteria.
     La giornata trascorre relativamente tranquilla, all'alba del 24 le artiglierie nemiche aprono un violento fuoco sulle antistanti posizioni. Caduta più tardi la linea Sleme - Mrzli, l'avversario intensifica il bombardamento sul Pleca e solo verso sera sferra ripetuti e violenti attacchi che l' "Albergian" respinge.
     Nelle prime ore del mattino successivo, ingenti forze attaccano frontalmente il monte costringendo i nostri a ripiegare alquanto, l'83a compagnia, lancia al contrattacco riconquista le linee perdute catturando prigionieri.
     Nuove truppe, però, scese dalla selletta Sonza, tra M. Nero e M. Rosso, per la sella Kozliak, rinnovano gli sforzi contro il Pleca riuscendo a travolgere la difesa.
     I resti dell'83a compagnia, inutilmente cercano di aprirsi un varco e sfuggire così alla dura sorte. I superstiti delle altre due compagnie tentano il ripiegamento, ma ogni via di ritirata è sbarrata dal nemico che ha già occupata la valle. Nella notte sul 26 anche i resti della 128a, sorpresi nel bosco del Vrsic vengono catturati, così pure quelli della 127a dopo essere discesi a Kosec e risaliti sul Volnik, nel tentativo di raggiungere il ponte di Ternova vengono accerchiati mentre con disperato sforzo cercano di aprirsi un varco per portarso sulla nuova linea di difesa.
     Il contegno tenuto dall' "Albergian", in queste aspre giornate, viene premiato con la medaglia d'argento.
     Il 26 novembre il battaglione viene disciolto.

RICOMPENSE.

MEDAGLIA D'ARGENTO.

      “Il battaglione Albergian, rimasto completamente isolato e in grave situazione, pur intuendo di essere perduto persisteva per due giorni nella più fiera ed ostinata difesa delle importanti posizioni ad esso affidate.
     Ributtava vigorosamente più volte il nemico preponderante di forze e di mezzi, finchè, in procinto di essere sopraffetto, con disperata energia eroicamente tentava di aprirsi un varco colle armi per raggiungere la nuova linea di difesa (M. Pleca, 24 - 25 ottobre 1917)".

(Boll. Uff., anno 1922, disp. 66).

 
UFFICIALI MORTI IN COMBATTIMENTO, IN SEGUITO A FERITE O IN PRIGIONIA (*).
Grado Cognome e Nome Luogo di nascita Luogo e data di morte
1 Capitano Foglia Girolamo Cammarata Masarè di Fontana Negra 21-11-1916
2 Tenente Cian Apolloni Domezze Podlac 09-10-1917
3 S. Ten. Bourlot Giuseppe Fenestrelle Masarè di Fontana Negra 03-07-1916
4 Id. Massa Edgardo Stazzano Medio Isonzo (Vogercek) 19-08-1917
5 Aspirante Minozzi Ugo Camillo Genova M. Nero 24-10-1917
6 Id. Mondino Luigi Torino Mesnjak 24-08-1917
7 Id. Pagliano Giuseppe Pomaro Masarè di Fontana Negra 21-11-1916 

Ufficiali morti per malattia.

1 Maggiore Soliman Ferruccio Padova In prigionia 29-03-1918
 (*) Gli ufficiali contrassegnati con asterisco non figurano numericamente nella colonna dei morti del riepilogo delle perdite, essendo la morte avvenuta in prigionia, o in ospedali territoriali, o durante i turni di riposo del battaglione.
 

UFFICIALI SUPERIORI E CAPITANI COMANDANTI DI BATTAGLIONE.

Grado Casato e Nome Data di assunzione Data di Cessazione Annotazioni
Maggiore Asinari di Bernezzo Vittorio 16/11/15 29/05/16  
Id. Galeazzi Francesco ..../05/16 .../08/16  
Id. Celoria Dante .../08/16 03/02/17  
Ten. Col. Emanuelli Lorenzo 11/02/17 26/04/17  
Maggiore Soliman Ferruccio 02/05/17 26/10/17 Prigioniero.

SERVIZI PRESTATI IN LINEA ED IN ZONA DI RIPOSO

Permanenza in linea

Permanenza in zona di riposo, lavori, trasferimenti, ecc.

 Anno 1916

Dal 14 maggio al 31 dicembre (Settore val Costeana: Cima di Falzarego - Forcella di Travenanzes - Passo Hotel - Forcella dei Bois - Forcella di Fontana Negra).

 Anno 1917

Dal 1° gennaio al 22 giugno (Settore val Costeana).

Dal 6 al 26 agosto (Altopiano della Bainsizza - Slohnonsd - Hrad Vrh - Q. 545 - Q. 645 - Mesnjak).

Dal 23 ottobre al 26 novembre (M. Pleca - Offensiva  austro - tedesca).

 Anno 1916

Dal 10 aprile al 13 maggio (Giralba - Campo di Sotto).



 Anno 1917

Dal 23 giugno al 5 agosto (Val Boite - Martisa - Venas - Vergnacco).

Dal 27 agosto al 22 ottobre (Molino di Ruchin - Peternel - Podsabotino - Peternel - Drezenca).

  RIEPILOGO
Linea Riposo
Mesi Giorni Mesi Giorni
Anno 1916

7

18

1

3

Id. 1917

7

15

3

11

TOTALI Mesi 15 e giorni 3 Mesi 4 e giorni 14
 
RIEPILOGO DELLE PERDITE IN COMBATTIMENTO
LOCALITA' E DATA BATTAGLIONE
Ufficiali Truppa
Morti Feriti Dispersi Morti Feriti Dispersi
1916
Settore val Costeana (14 maggio - 31 dicembre)

3

1

/

2

12

3

Totale anno 1916 3 1 / 2 12 3
 
1917
Settore val Costeana (1° gennaio - 22 giugno)

/

1

/

3

8

/

Altopiano della Bainsizza - Azione per l'occupazione delle qq. 545 - 550 - 645 - Mesnjak (6 - 26 agosto)

3

10

/

23

221

7

M. Pleca - Offensiva austro - tedesca (23 ottobre - 26 novembre)

1

2

30

/

/

750

Totale anno 1917 4 13 30 26 229 757
 
RIEPILOGO GENERALE
Anno 1916

3

1

/

2

12

3

Id. 1917

4

13

30

26

229

757

TOTALE GENERALE 7 14 30 28 241 760


Stampa la pagina


Invia ad un amico



Pag. 1
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13
 

     
 
:: Pubblicità ::