Fronte del Piave
Aiuta a salvare Fronte del Piave
 
Menu
 
 
 


Pubblicità
 
 
 


Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
  Condividi su Facebook    
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
     
 
:: Aggiornamento sito - Donazioni ::

Cari visitatori/iscritti di Fronte del Piave, Fronte del Piave ha bisogno del vostro aiuto.
È arrivato il momento di aggiornare tutto il sito.

Innanzitutto ringraziamo tutti coloro che ci hanno inviato una donazione, ma purtroppo vi dobbiamo comunicare che siamo ancora lontani dalla cifra necessaria per iniziare l'aggiornamento.

Con una donazione di almeno 20,00 € riceverai il fascicolo "Voci in Lontananza Itinerari di guerra alla ricerca di un Identità Perduta".

Con una donazione di almeno 230,00 € parteciperai alla gita sui luoghi della Grande Guerra in programma il 18 aprile 2020 incluso pernottamento - cena del sabato, pranzo della domenica - autobus.

Vi aspettiamo numerosi e vi ringraziamo ancora per il vostro aiuto.





Maggiori informazioni

 
     
 
Libro OspitiLibro Ospiti

Questo libro degli ospiti è a tua disposizione per lasciare un commento sul sito, proposte per l’associazione, o solamente per lasciare un segno della tua visita.
ATTENZIONE!
A causa di qualcuno che ci ha preso di mira con il suo spam, ci vediamo costretti ad impedire la pubblicazione di link nel libro ospiti. Sebbene, non ci dispiacesse l´idea di poter aiutare la divulgazione dei siti dei nostri visitatori.
Vi preghiamo di contattare l´amministratore, nel caso foste interessati ad uno scambio di link con Fronte del Piave.
 
Questa firma è stata lasciata il: 28-03-2015 18:22:14
Vorrei precisare che il 48°Rgt. della Brig. "Ferrara" alla quale apparteneva il cap. Achille MENEGHINI combattè si fra Zenson di Piave e l'Ansa di Lampol ma per verità storica quest'ultima ricade nel territorio del Comune di Fossalta di Piave e non come da voi indicato fra parentesi "San Donà di Piave". Questa precisazione solo al fine di una corretta narrazione dei luoghi siti dove realmente i fatti sono accaduti; indipendentemente dall'entità geografica del paese. Cordialità. Ragazzo del Basso Piave.
   mazdegan

Questa firma è stata lasciata il: 28-03-2015 18:09:06
Cerco notizie del reggimento 132 di fanteria cui apparteneva mio nonno Profazio Stefano,calabrese, morto a marzo del 1916 al S. Michele .Come era andato a finire lassù? Non è stato mai identificato.
   Gae Sicari Ruffo

Questa firma è stata lasciata il: 26-03-2015 19:04:28
Mio nonno era un Ragazzo del '99. E' morto nel 1974. Potete aiutarmi a ritrovare tracce della sua presenza fra i combattenti della prima guerra mondiale? Si chiamava Giuseppe Alberti di Passirano (BS) ed era un Fante. Grazie per quello che potrete fare. La mia email è alessandroalberti52@gmail.com Complmenti per il sito. Spero di poter visitare un giorno i luoghi delle battaglie dove mio nonno ha combattuto.
   Alessandro Alberti

Questa firma è stata lasciata il: 18-03-2015 12:28:10
La storia è maestra di vita e come tale dev'essere ricordata per non più fare gli stessi errori. La tragicità degli eventi bellici di ieri come di oggi, ci deve spronare a comprendere le motivazioni che spingono a fare la guerra. Ieri era una questione vitale, oggi, una questioni di danari. Agli eroi di ieri il nostro vivo e sentito ringraziamento...certi di potergli dire: "non vi abbiamo dimenticati" agli uomini di oggi in arme: "coraggio, la Patria ha bisogno del vostro eroismo e del vostro servizio". Fare memoria di ciò che è stato il nostro passato è fondamentale sia per riappacificarci con esso sia per meglio vivere il presente
   Giuseppe Aromando -direttore Museo Civico Montesano sulla Marcellana (SA)

Questa firma è stata lasciata il: 13-03-2015 10:22:26
Sono FRANCO BERTUZZI vostro nuovo socio trovo il sito stupendo e ben fatto , risveglia in me i ricordi che mio padre sempre mi raccontava e da lui ho imparato ad amare le vostre zone e la vostra gente. Mio padre era "UN RAGAZZO DEL 99" SERGENTE DEL 7° REGG. FANTERIA BRIGATA " CUNEO ".Un caro saluto spero presto di farvi visita.
   FRANCO BERTUZZI

Questa firma è stata lasciata il: 10-03-2015 13:15:30
Complimenti vivissimi alla associazione. E' doveroso tenere sempre in vivo, attraverso la memoria, le gesta eroiche di ragazzi che hanno donato tutto se stessi per l'Italia e per il nostro futuro. Eroi e martiri. Ho un desiderio per me e i miei familiari. Avere notizie di Pero Emanuele, mio pro zio, nato a Nardò (Lecce) il 27 febbraio 1895 e morto il 19 agosto 1917 sul Monte Vodice per ferite riportare. Probabilmente é un disperso o é nelle fosse comuni. Ma se così non fosse sarebbe nostro fervente desiderio rintracciare la sua tomba per posare un fiore e, a distanza di quasi 100 anni essergli molto più vicino. Grazie Fernando Pero ferpero@libero.it
   Pero Fernando

Questa firma è stata lasciata il: 15-02-2015 18:50:50
Nel 2012 ho lasciato un pensiero per il ritrovamento del mio prozio materno Beschi Antonio deceduto in prigionia a Lemberg e successivamente traslato nel Sacrario di Bielany-Varsavia. Da quella emozionante scoperta ho iniziato le ricerche dei caduti del mio paese Castiglione delle Stiviere MN e e dei paesi confinanti per un totale di 1500 caduti circa, (trovando i luoghi di sepoltura di molti). Il fatto più incredibile ed emozionante è stato nel mese di giugno 2014, mentre consultavo alcuni documenti c/o l'archivio di Stato di Brescia mi sono imbattuto sul nome di 2 fratelli Chiarini Faustino e Chiarini Luigi originari di Calvisano-BS, essendo mio nonno paterno dello stesso paese ho pensato fossero dei loro parenti. Nel ritorno mi sono recato c/o l'anagrafe di Calvisano e con grande stupore ho scoperto che erano i fratelli più giovani di mio nonno (nessuno di noi pronipoti ne era a conoscenza). Ho contattato immediatamente onorcaduti di Roma e sono riuscito a rintracciarli entrambi Chiarini Faustino è stato sepolto a Redipuglia e Chiarini Luigi si trova nel Tempio della Pace di Padova. Il primo di Novembre nella frazione dove sono nati hanno allestito una mostra commemorativa e qui ho fatto un'altra incredibile scoperta, un grande cartellone riportava i 30 ragazzi della frazione caduti ed in fianco al nome c'erano le rispettive foto. Le gioie ed emozioni provate ora le rivivo con i parenti dei caduti rintracciati quando porto loro tali notizie.
   Giovanni Chiarini

Questa firma è stata lasciata il: 11-02-2015 17:35:42
Complimenti vivissimi per il sito ,con i fogli matricolari e le vs. info ho ricostruito gli anni di guerra degli zii in fanteria,a quando lo stesso per l'artiglieria? i nonni erano 1 al 5°regg.artiglieria campagna e l'altro al 3°artiglieria montagna.169 batteria. GRAZIE
   FAUSTO MATTEI

Questa firma è stata lasciata il: 06-02-2015 23:31:47
Anche i miei nonni parteciparono al conflitto, nonno Pasquale nel III Savoia Cavalleria I Squadrone e nonno Giuseppe nel 147° Fanteria, sciolto nei giorni successivi a Caporetto, per le perdite subite. Su 1200 uomini se ne salvarono un 150, furono falciati come spighe. Lui fu tra i fortunati, successivamente reinquadrato in un reparto di Stokes. Tra la leva e tutto il resto restò sotto le armi per 5 anni e mezzo circa.
   Giuseppe Cernicchiaro

Questa firma è stata lasciata il: 05-02-2015 20:48:44
Ho trovato il sito splendido; i fatti narrati non sono piacevoli, ma il ricordare quei ragazzi che hanno dato tutto, volenti o nolenti, per dei valori oggi quasi spenti, fa emozionare.... mio nonno, mai conosciuto, ha combattuto come artigliere a Monte Santo, Gorizia, Col Moschin e a Valona di Bordo. Continuate così!
   Alessandro



Pag. 1
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53
 

     
 
:: Pubblicità ::