Fronte del Piave
Aiuta a salvare Fronte del Piave
 
Menu
 
 
 


Pubblicità
 
 
 


Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
  Condividi su Facebook    
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
     
 
:: Aggiornamento sito - Donazioni ::

Cari visitatori/iscritti di Fronte del Piave, Fronte del Piave ha bisogno del vostro aiuto.
È arrivato il momento di aggiornare tutto il sito.

------------- Aggiornamento -------------

Siamo felici di potervi comunicare che l’aggiornamento del sito è iniziato e la prima fase è completata, ma siamo ancora lontani dalla fine dei lavori e dalla cifra necessaria.

Ringraziamo tutti coloro che ci hanno aiutato fin ora e speriamo molti altri si uniscano a noi per salvare Fronte del Piave.




Maggiori informazioni e aggiornamenti qui.

 
     
 
Libro OspitiLibro Ospiti

Questo libro degli ospiti è a tua disposizione per lasciare un commento sul sito, proposte per l’associazione, o solamente per lasciare un segno della tua visita.
ATTENZIONE!
A causa di qualcuno che ci ha preso di mira con il suo spam, ci vediamo costretti ad impedire la pubblicazione di link nel libro ospiti. Sebbene, non ci dispiacesse l´idea di poter aiutare la divulgazione dei siti dei nostri visitatori.
Vi preghiamo di contattare l´amministratore, nel caso foste interessati ad uno scambio di link con Fronte del Piave.
 
Questa firma è stata lasciata il: 26-12-2013 12:08:07
sarei interessato ad acquistare lettere di soldati della prima guerra mondiale chiunque ne ha può contattarmi alla mia mail marcodesimone1979@libero.it. complimenti per il sito
   marco de simone

Questa firma è stata lasciata il: 02-12-2013 15:13:28
Sono il pro-nipote di BESCHI ANTONIO nato a Castiglione delle Stiviere MN il 27-3-1897 e morto in prigionia il 23-3-1918. Si sapeva che la località era LEMBERG (Germania dell'Est)- Dopo svariate ricerche lo scorso Dicembre 2012 sono risalito alla sua definitiva sepoltura.Lemberg è l'attuale città di Leopoli (Ucraina) negli anni 30 è stato traslato nel sacrario di Bielany-Varsavia (Polonia) Settore 2 Fila 6 Tomba 9. Nel mese di Agosto mi sono recato a Bielany sulla Sua tomba, coronando il sogno dei suoi fratelli che per tanti anni lo hanno cercato.
   Giovanni Chiarini

Questa firma è stata lasciata il: 01-12-2013 18:04:37
mi chiamo Aldo Olivero... un mio pro-zio unico maschio di una famiglia di sei fratelli/e faceva parte del 16 savona..mori a monte sei busi a 20 anni...ho solamente una foto di lui ...aveva 20 anni...
   Aldo Olivero

Questa firma è stata lasciata il: 24-11-2013 23:37:36
ho trovato notizie sui fratelli di mia nonna campanato bruno e campanato eliseo di mestre ( venezia) 254° fant. e 229° fant. grazie per la vostra opera ricerca.
   GIORGIO DOGA'

Questa firma è stata lasciata il: 22-11-2013 00:20:05
Sono il nipote di DE FILIPPIS Francesco di Pietro Soldato del 59° Reggimento Fanteria nato a Rogliano il (CS) il 21.01.2894 morto il 26.07.1916 conbattendo sul Monte Colbrion. Oggi è un giorno importante, finalmente sono riuscito anche grazie a Voi a poter sapere dove è sepolto mio zio, nel Sacrario Militare di Feltre. Grazie a questa Associazione storica culturale rendere viva la memoria di questi tanti giovani eroi caduti per la nostra amata Italia.
   Pietro LA VERGATA

Questa firma è stata lasciata il: 17-11-2013 18:24:31
Complimenti per questo bellissimo sito. Mio nonno, PICCIONE Donato, classe 1894, era nel 5° Bersaglieri dal '15 al '17, poi nel 19° 3 nel 13°. Sto cercando di ricostruire la sua biografia di guerra con tutti i suoi spostamenti, una medaglia d'argento per un'azione sullo Zebio il 17 ottobre 1917, due ferite, e per fortuna rientrò in famiglia. Avrei bisogno di stampare le note sui reggimenti per la mia ricerca: come posso fare? Esistono siti di uguale dettaglio e qualità per i fronti del Carso e degli Altipiani? Grazie e ancora complimenti e buon lavoro.
   Roberto Perrone

Questa firma è stata lasciata il: 14-11-2013 23:00:10
In ricordo di mio nonno, Saletti Alfredo, soldato, ferito ad una gamba nel giuno del 1917 sul carso. Invalido per tutta la sua vita, lo ricordo caramente mentre mi porta a passeggio zoppicando e raccontandomi della sua guerra. Un abbraccio nono. Daniele
   

Questa firma è stata lasciata il: 01-11-2013 12:24:47
Sono il pronipote del Sotto Tenente Michele Diomede Pisanti, Brigata Catanzaro 142° Reggimento, Medaglia d'Argento al Valore Militare, caduto il 6 agosto 1916 sul Monte San Michele. Egli riposa al Sacrario Militare di Redipuglia. Il Suo ricordo è vivo nei racconti tramandati da mio nonno Giuseppe, fratello dell'Eroe. Purtroppo, la medaglia è stata rubata da disonorati ladri che, oltre a svuotare l'appartamento del nonno, hanno profanato la teca realizzata in Suo ricordo. Ma la dedizione alla Patria ed il Suo sacrificio continuano ad essere motivo d'onore per la famiglia.
   Giuseppe Mattiello

Questa firma è stata lasciata il: 28-10-2013 18:01:42
Sono il nipote del tenente di Fanteria Camizzi Gaetano morto sul Veliki Hribac il 12/10/1916 proprio ieri mi sono state consegnate le medaglie al valore militare che ha ricevuto. Il suo corpo non è stato mai ritrovato se qualcuno sa dove si trova la sua tomba o ha notizie su di lui me lo fa sapere. grazie.
   Massimiliano Camizzi

Questa firma è stata lasciata il: 28-10-2013 16:26:48
Vivo lontano dalla nostra patria da oltre 50 anni, sono stato sempre un lettore e mi sono sempre interessato degli avvenimenti della prima guerra mondiale, mi commuovo quando ascolto l'inno del piave, e lo ascolto spesso. Oltre a tutto, mi lega un sentimento di riconoscenza per tutti coloro che diedero il loro sangue per la vittoria finale, tra questi: anche due miei zii, Mangia Gaetano e Cariello Gaetano e che non ho mai potuto sapere dove riposano le loro spoglie. Grazie per l'oppurtunità di esprimere questo sentimento di gratitudine verso tutti coloro che caddero per l'Italia. Cordiali saluti e ancora grazie. Vincenzo Cariello. (Buenos Aires Argentina)
   Vincenzo Cariello.



Pag. 1
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52
 

     
 
:: Pubblicità ::