Fronte del Piave
Hotel San Marco Montebelluna TV
 
Menu
 
 
 


Pubblicità
 
 
 


Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
  Condividi su Facebook    
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
     
 

BRIGATA "PUGLIE"

(71° e 72° Fanteria)

 Sede dei reggimenti in pace : 71° Fanteria, Venezia -  72° Fanteria, Mantova

Distretti di reclutamento: Arezzo, Barletta, Benevento, Campobasso, Casale, Caserta, 
                                 Chieti, Como, Cosenza, Forlì, Macerata, Massa,Messina, 
                                    Modena, Napoli, Novara, Pavia, Siracusa, Trapani, Vercelli.

 

ANNO 1915.

      All’atto della mobilitazione la brigata trovasi già nel Trentino dislocata sulla fronte M. Gusella, Campomolon, Spitz -Tonezza - pendici di M. Campolongo, alla dipendenza della 9a divisione.
     Dal 24 maggio all’11 giugno vengono inviate pattuglie verso la linea dei forti austriaci Dosso del Sommo, Sommo Alto Belvedere, Malga Cherle, ed alcune compagnie si spingono verso Casotto e V. d’Astico — M. Maggio, senza però riuscire a mantenervisi.
     Il 12 giugno un attacco di sopresa degli austriaci, preparato e sostenuto dal fuoco concentrato dei loro forti, obbliga i nostri a sgombrare la Cima di M. Coston.
     Nei giorni successivi, fino al 17 i nostri tentano invano di riprendere le posizioni perdute. Il giorno 12 luglio la brigata viene inviata in riposo a Caltrano, ove rimane fino al 12 novembre.
     Viene quindi trasferita sulla fronte dell’Isonzo ed alla metà del mese trovasi nel settore di Oslavia, pronta a partecipare alla 4a battaglia dell'Isonzo (10 novembre - 5 dicembre). Il 71° fanteria, posto alla dipendenza della 4a divisione, dal 18 novembre al 3 dicembre, operando insieme col 127°, riesce, a costo di gravi perdite, ad affermarsi nei pressi di Oslavia.
     Il 72° frattanto, sulle alture del Grafenberg e del Podgora, tenta a sua volta con rilevanti sacrifici di uomini, la conquista delle trincee nemiche, senza risultati tangibili.
     Per le perdite sofferte (oltre 2400 uomini, dei quali 79 ufficiali), la brigata viene quindi inviata nei pressi di S. Giovanni di Manzano, per riordinarsi.

ANNO 1916.

      Ai primi di febbraio la brigata viene inviata in Albania; il 15, trovasi riunita a Valona, ove si schiera sulla fronte del 1° settore, lungo il corso della Vojussa, dal mare fino alla confluenza colla Schusciza, alla dipendenza della 38a divisione, e fino a tutto aprile attende a lavori stradali e di sistemazione difensiva, inviando pattuglie in ricognizione.
     Il 10 maggio la brigata inizia i movimenti pel ritorno in Italia ed il 22, mentre è in corso l’offensiva austriaca nel Trentino (14 giugno - 7 luglio) trovasi già schierata sul Pasubio, alla dipendenza della 44a divisione, resistendo tenacemente agli attacchi del nemico. Presa la controffensiva, da parte nostra, il 26 giugno la "Puglie" attacca vigorosamente in Vallarsa, raggiungendo la linea Aste - Staimeri - Anghebeni. Il 29 il 72° fanteria tenta, senza successo, la conquista del forte Pozzacchio. Il 10 luglio, un battaglione del 71° partecipa all'infausta azione sul M. Corno. 
     La brigata rimane poi alla difesa delle linee del Mattassone e della fronte Foxi - Piazza, eseguendo nel settembre piccole azioni dimostrative sulla fronte Zugna Torta - Foppiano. Fra il 10 e il 20 ottobre, durante un’azione svolta sul Pasubio e in fondo Vallarsa, il 71°, che fa parte dal gruppo d’attacco del Pasubio, opera verso l’Alpe di Cosmagnon, mentre il 72° concorre all’operazione dalla Vallarsa puntando contro M. Spill; malgrado le difficoltà naturali e la resistenza accanita del nemico, vengono conseguiti risultati sensibili.
     Alla metà di novembre la brigata è sostituita e dopo un breve periodo di riordinamento, si trasferisce sul basso Isonzo, raggiungendo il 27 novembre Chiopris; ivi rimane in riposo fino al 28 dicembre, alla dipendenza della 21a divisione.

ANNO 1917.

      La brigata rimane nella zona Chiopris - Viscone, trascorrendovi un lungo periodo di riposo e di istruzione, interrotto da alcuni turni di trincea nel settore Volkowniak (Fajti); il 24 maggio si trasferisce a Sdraussina, passando alla dipendenza della 20a divisione. Da Sdraussina viene inviata quindi a rincalzo della brigata Pistoia durante la 10a battaglia dell’Isonzo (12 maggio - 8 giugno), concorrendo nei giorni 27, 28 e 29 maggio all’attacco dei trinceramenti di Medeazza, senza peraltro ottenere risultati sensibili.
     All’alba del 4 giugno, dopo breve ed intensa preparazione di artiglieria, il nemico attacca la fronte fra q. 146 e q. 145 nord, tenuta dal 71°, e riesce a sfondarla, costringendo la nostra difesa ad un arretramento sulla linea q. 97, q. 89, q. 36. La brigata viene sostituita e, dopo un periodo di riordinamento, ritorna in linea il 17 luglio ad Hudi Log, sulla fronte della 54a divisione, rimanendovi fino al 16 agosto.
     Viene quindi ritirata dalle prime linee, e, dopo pochi giorni di riposo, inviata nella zona della 2a Armata.
     Il 30 agosto, alla dipendenza della 22a divisione, entra in linea sulla Bainsizza, nel tratto Mesnjak — Testen - Hoje, ove nella notte sul 31, insieme con la brigata Pescara, attacca in direzione di Hoje, riuscendo a portare avanti la linea di circa metri 300.
     Il 3 ottobre la brigata viene inviata a riposo a S. Leonardo. Ivi trovasi allorchè, iniziatasi la grande offensiva austro-tedesca, il 24 ottobre riceve l’ordine di schierarsi nel tratto Glava - Pusno - Srednje - Auzza.
     Ivi resiste tenacemente ai violenti attacchi del nemico, finchè nella notte sul 26 viene ordinato il ripiegamento che si effettua ordinatamente col 71° su S. Gendra (M. Korada) e col 72° per Valle Judrio su Castel del Monte.
     Il 27 il ripiegamento prosegue ed il 29 la brigata trovasi riunita a Casarsa; prosegue poi sul Brenta, quindi sul Bacchiglione, ove viene disciolta ed i suoi elementi assegnati ad altri reparti.

ANNO 1918.

      Nella seconda quindicina di maggio la brigata viene ricostituita: essa si riunisce nei pressi di Treviso a difesa del campo trincerato, alla dipendenza della 23° divisione. All’inizio della battaglia del Piave (15-24 giugno) si schiera nella seconda linea del campo trincerato di Treviso, donde nella notte sul 22 passa in prima linea a presidio del caposaldo di S. Biagio. Ivi i battaglioni si alternano nel servizio di trincea fino al 15 agosto, indi la brigata passa a Carbonera in riposo. 
     Fra il 25 e il 30 agosto la "Puglie" compie il trasferimento a Valona in Albania.
     Sostituisce sulla bassa Vojussa la 25a brigata di marcia ed il 3 ottobre, quando il nemico ha già iniziato la sua ritirata, occupa con il 71° fanteria Berat ed in seguito, con il 72°, anche Sinanai.
     Al cessare delle ostilità, 4 novembre, il 72° trovasi a Penkova ed il 71° a Treblova.

 
UFFICIALI MORTI IN COMBATTIMENTO, IN SEGUITO A FERITE O IN PRIGIONIA.
Grado Cognome e Nome Luogo di nascita Luogo e data di morte
71° Reggimento Fanteria.
1 Col. Brig. *Riccieri Fulvio Perugia Duino (in prigionia p. f.) 22-06-1917
2 Maggiore Corticelli Antonio  Marsciano M. Pasubio 10-06-1916
3 Id. Manfredini Mario Parma M. Roite 12-10-1916
4 Capitano Calò Silvio Roma M. Pasubio 09-08-1916
5 Id. *Lepri Francesco Firenze Osp. Schio 12-07-1916
6 Id. Lucifero Flaminio  Milazzo M. Pasubio 10-06-1916
7 Id. Zironda Francesco Thiene Oslavia 21-11-1915
8 Tenente Acciardi Alberto (disp.) Napoli Q. 144 sud, Hermada 04-06-1917
9 Id. Aprile Evaristo (disp.) / Q. 188, Oslavia 29-11-1915
10 Id. Aruffo Luigi Ala M. Pasubio 10-06-1916
11 Id. Certarano Giuseppe (disp.) / Q. 144 sud, Hermada 13-07-1917
12 Id. Fadda Flavio Monserrato Q. 188, Oslavia 29-11-1915
13 Id. Giorla Guido Narni Osp. d. C. 28, 08-09-1917
14 Id. Segrè Ippolito Giaveno Oslavia 21-11-1915
15 Id. Tabacchini Tommaso Vignanello M. Pasubio 10-09-1916
16 Id. Thermes Luigi (disp.) Cagliari Oslavia 21-11-1915
17 S. Ten. Baldella Francesco Perugia Forte Pozzacchio 28-06-1916
18 Id. Beltrami Ernesto Venezia Oslavia 01-11-1915
19 Id. Bontempi Mario Spezia Q. 188, Oslavia 21-11-1915
20 Id. Colonello Guglielmo (disp.) Buenos Aires Id.
21 Id. Costa Domenico Augusta M. Pasubio 04-06-1916
22 Id. Di Capua Aniello Messina Q. 188, Oslavia 25-11-1915
23 Id. Federico Armando Cotrone M. Pasubio 10-06-1916
24 Id. *Fiducia Ugo Carlo Venezia Osp. Venezia 15-08-1916
25 Id. Filippi Ferruccio (disp.) Venezia Q. 188, Oslavia 21-11-1915
26 Id. *Frasio Curzio Dolo In prigionia 08-09-1917
27 Id. Gadola Giovanni Pontevico M. Pasubio 11-09-1916
28 Id. Gambini Giuseppe Rapagnano Osp. d. C. 060, 07-02-1917
29 Id. Gatti Massimo Calamandrana M. Pasubio 11-09-1916
30 Id. Giando Antonio (disp.) Campagnano Tagliamento 25-10-1917
31 Id. Joannas G. Battista Exilles Osp. d. C. 237, 05-06-1917
32 Id. Lomazzi Giasone (disp.) Cervarese Q. 188, Oslavia 20-11-1915 
33 Id. Mancuso Antonio Gemonio M. Pasubio 10-06-1916
34 Id. Marchetti Settimio (disp.) / Q. 144 sud, Hermada 10-10-1917
35 Id. Mattei Alberto  Roccalbenga M. Pasubio 19-06-1916
36 Id. Montini Guido Castenedolo Medeazza 06-06-1917
37 Id. Ottolini Giordano Milano M. Spill, Vallarsa 01-07-1916
38 Id. Pazienti Antonio (disp.) Venezia Oslavia 21-11-1915
39 Id. Perocco Ermanno Modena Tarcento 13-03-1917
40 Id. Sarli Valentino Attilio Potenza Oslavia 21-11-1915
41 Id. Scalettari Carlo Venezia Forte Pozzacchio 28-06-1916
42 Id. Tabellini Raffaele (disp.) Medicina Q. 144 sud, Hermada 04-06-1917
43 Id. Tazza Augusto Terni M. Pasubio 10-06-1916
44 Id. Veglio Giacomo Chieri Q. 100, Vippacco 03-01-1917
45 Aspir. Basso Andrea (disp.) Codevigo Q. 188, Oslavia 21-11-1915
46 Id. Campesi Mochele Casale Monferrato M. Spil 04-07-1916
47 Id. Della Valle Sebastiano Maddaloni Forte Pozzacchio 28-06-1916
48 Id. Faggiotto Alessandro Venezia M. Pasubio 10-06-1916
49 Id. Morelli Gaetano Carlentini Osp. d. C. 053, 30-05-1917
50 Id. Prudenzano Egidio (disp.) Sava Q. 144 sud, Hermada /-10-1917
Ufficiali morti per malattia
1 Maggiore Scialla Oreste Capua Osp. Chieti 06-01-1919
2 S. Ten. Ametta Vittore Torremaggiore Osp. d. C. 79 05-02-1917
3 Id. Farruggia Giuseppe Aragona Osp. Napoli 20-11-1917
4 Id. Micheletti Rinaldo / Fossato di Vico 18-07-1920
5 Id. Orcel Ettore Palermo Palermo 29-07-1915
6 Aspir. Giobbi Silvio Venezia Osp. Bergamo 04-12-1915
72° Reggimento Fanteria.
1 Ten. Col. Camisa Alfredo Montecatini Passo Buole (Vallarsa) 26-06-1916
2 Capitano *Alberti Cermison Alberto  Verona Osp. garizia, in prigionia 21-11-1915
3 Id. Arrighi carlo Verona Peuma 20-11-1915
4 Id. Del Vecchio Gualtiero Roma Grafenberg, Podgora 21-11-1915
5 Id. Giua Antonio Bonorva Hoje, Bainsizza 26-09-1917
6 Id. Guerrieri Felice Napoli M. Trappola 27-06-1916
7 Id. Majoli Aldo Mantova Mattassone, Vallarsa 03-07-1916
8 Id. Mazza Guido Roma Peuma 26-11-1915
9 Tenente Baranesi Egizio / Piave 18-06-1918
10 Id. Cacia Ignazio Catania Flondar, q. 175 27-05-1917
11 Id. D'Imperio Fiorenzo (disp.) / Valle Judrio 25-10-1917
12 Id. Faido Luigi Mortizza Q. 145, Flondar 27-05-1917
13 Id. Romano Remo (disp.) Ancona Valle Judrio 25-10-1917
14 Id. Trucco Angelo / Medeazza 29-05-1917
15 Id. Zito Elia Montalbano Valle Judrio 25-10-1917 
16 S. Ten. Barbera Augusto Biella Q. 700, Vallarsa 15-10-1916
17 Id. Benacchio Onofrio S. Nazario 244° Rep. somegg. 15-08-1916
18 Id. Bettinetti Edoardo Monza 20a Sez. San. 27-05-1917
19 Id. Bonelli Giuseppe Scicli Peuma 26-11-1915
20 Id. Bonfiglioli Deodato Crema M. Trappola 27-06-1916
21 Id. *Buongermini Enrico Portoferraio Osp. Schio 14-07-1915
22 Id. Caltabianco Giuseppe Giarre Peuma 26-11-1915
23 Id. Chiaretta Ernesto Alpignano Pozzacchio 29-06-1916
24 Id. Costa Giuseppe Stemarello Medeazza 27-05-1917
25 Id. Dolicini Raimondi Carlo Roma Peuma 26-11-1915
26 Id. Faleschini Agostino (disp.) Cividale Valle Judrio 27-10-1917
27 Id. Figarolo Camillo Casale Monferrato 47a Sez. san. 12-06-1916
28 Id. Ghiron Riccardo Id. 9a Sez. san., Valerisce 26-11-1915
29 Id. Gini Alfredo Sondrio Peuma 26-11-1915
30 Id. *Gondola Renzo Firenze In prigionia 19-06-1916
31 Id. Grande Giuseppe (disp.) Avola Flondar, q. 175 29-05-1917
32 Id. Grillo Giuseppe Castellamare del Golfo Mattassone 03-07-1916
33 Id. Lantieri Pasquale Grottammare Osp. C. R. n°8 11-06-1917
34 Id. Mattioli Cesare Villastrada Grafenberg, Podgora 21-11-1915
35 Id. Naziglio Aurelio / Flondar 29-05-1917
36 Id. *Ragghianti Umberto Lucca Osp. Udine (in prigionia) 30-11-1917
37 Id. Ribotto Erminio (disp.) Genova Valle Judrio 25-10-1917
38 Id. Tagliabue Sante Milano Matassone 03-07-1916
39 Aspir. Arancio Vincenzo (disp.) / Valle Judrio 25-10-1917
40 Id. Barbieri Francesco Benevento M. Loner 09-06-1916
41 Id. Crubellati Carlo Milano Podgora 22-11-1915
42 Id. Gattone Arturo (disp.) / Valle Judrio 25-10-1917
43 Id. Giavazzi Silvio Mantova Valerisce 20-11-1915
44 Id. Marcucci Luigi (disp.) / Valle Judrio 25-10-1917
45 Aspir. Paolucci Cesare (disp.) / Valle Judrio 25-10-1917
46 Id. Schivi Giulio Mantova Vallarsa 11-06-1916
47 Id. Tonini Primo (disp.) / Valle Judrio 25-10-1917
48 Id. Valentini Ruggero (disp.) / Id.
Ufficiali morti per malattia
1 Capitano Giorgetti Eugenio Osimo Osp. Catania 01-01-1916
2 Id. Ricciulli Giovanni Cosenza Milano 06-10-1917
3 Tenente Pallotti Paolo  Savignano Mantova 10-07-1917
4 Id. Pelosa Raffaele Acerenza Osp. d. C. 119 19-11-1917
5 Id. Schneider Giuseppe Livorno Osp. Pisa 29-01-1916
6 S. Ten. Braga Alessandro Mantova Osp. Bozzolo 16-03-1916
7 Id. Revel Guglielmo / Osp. Udine 16-01-1916
8 Id. Rossi Pietro Luino C. della Donna (Alb.) 27-09-1918
9 Aspir. Saviolo Arrigo Venezia Osp. d. C. 226 20-04-1916
 

  MILITARI DECORATI CON MEDAGLIA D’ORO AL VALOR MILITARE.

71° REGGIMENTO FANTERIA.

      Sottotenente OTTOLINI GIORDANO, da Milano:

      “Con pochi nomini si slanciava all’assalto d’una mitragliatrice nemica, vicina alla sua posizione. Rimasto isolato e accerchiato si difendeva strenuamente, infliggendo gravi perdite all’avversario. Avuta da un ufficiale l'intimazione di arrendersi, lo freddava con un colpo di piccone. Riaccesasi più feroce la lotta, menando colpi di piccone a destra ed a manca, riusciva a sfuggire agli assalitori e faceva ritorno alle nostre linee, passando attraverso quelle nemiche. Ferito, si medicava da sè e ritornava a combattere, rimanendo subito dopo nuovamente colpito a morte . — Monte Spill, 30 luglio 1916.

(Boll. Uff., del 10 gennaio 1917, disp. 3).

 

MILITARI DECORATI CON L’ORDINE MILITARE DI SAVOIA.

COMANDO DI BRIGATA

 RICCIERI FULVIO, colonnello brig. - cavaliere – Alpe di Cosmagnon: settembre - ottobre 1916.
 

MILITARI DECORATI CON MEDAGLIA D’ARGENTO E DI BRONZO AL VALOR MILITARE.

MEDAGLIA D’ARGENTO.

71° Regg. Fanteria: Ufficiali, n. 93 - Truppa, n. 11.

72° Regg. Fanteria: Ufficiali, n. 24 - Truppa, n. 4.

MEDAGLIA DI BRONZO.

69° Regg. Fanteria, n. 90 - 70° Regg. Fanteria, n.14.

COMANDANTI DELLA BRIGATA.

Magg. gen. MARANGONI Cesare, dal 24 maggio 1915 al 2 luglio 1915.
Colonnello brig. PACINI Gioacchino, dal 3 luglio 1915 al 5 febbraio 1916.
Magg. gen. QUAGLIA Matteo, dal 6 febbraio al 12 giugno 1916.
Colonnello RICCIERI Fulvio,dal 3 agosto 1916 al 4 giugno 1917 (ferito).
Colonnello brig. PAPINI Tullio, dal 15 giugno al 15 novembre 1917.
Colonnello brig. TARUFFI Francesco, dal 18 maggio 1918 al termine della guerra.
 

COMANDANTI DEL 71° REGGIMENTO FANTERIA.

Colonnello GIURATI Giuseppe, dal 24 maggio al 25 novembre 1915. 
Colonnello TENSINI Giuseppe, dal 19 gennaio al 28 settembre 1916.
Colonnello COSTA Mario, dal 29 settembre 1916 al 4 giugno 1917 (ferito). 
Colonnello CIAFFI Luigi, dal 12 giugno al 13 novembre 1917.
Colonnello DE MARTINO Alfredo, dal 18 maggio 1918 al termine della guerra.

 

COMANDANTI DEL 72° REGGIMENTO FANTERIA.

Colonnello MANFREDI EMMANUELLI Vittorio, dal 24 maggio al 12 giugno 1915.
Colonnello MASPERI Filippo, dal 20 giugno al 26 novembre 1915.
Ten. colonnello BALBI Pietro, dal 27 novembre 1915 al 2 giugno 1916.
Ten. colonnello CAMISA Alfredo, dal 3 al 26 giugno 1916 (caduto sul campo).
Ten. colonnello MICELI Alfredo, dal 6 luglio al 7 novembre 1916.
Colonnello BALBI Pietro, dal 9 novembre 1916 al 15 giugno 1917.
Ten. colonnello FERRARI Pietro, dal 16 giugno al 23 novembre 1917.
Colonnello SIFOLA Alberto, dal 18 maggio 1918 al termine della guerra.

 
 
UFFICIALI SUPERIORI E CAPITANI COMANDANTI DI BATTAGLIONE
71° REGGIMENTO FANTERIA
I° battaglione
Grado Casato e Nome Data di assunzione Data di Cessazione Annotazioni
Maggiore Zorzato Pietro 23/05/16 01/06/16  
Id. Corticelli Antonio 02/06/16 10/06/16 Caduto sul campo. 
Id. Garelli Lorenzo 13/06/16 31/08/16  
Id. Gorresio Marco 31/08/16 10/04/17  
Capitano Danesi Luigi 16/04/17 04/06/17  
Id. Clarizia Magno Alfonso 10/06/17 maggio 1918  
Maggiore Pizzi Enrico 19/05/18 al termine della guerra.  
II° battaglione
Ten. Col. Silvestri Tullio 24/05/15 04/06/15  
Maggiore Manfredini Mario 22/08/16 12/10/16 Caduto sul Campo. 
Ten. Col. Fante Michele 18/03/17 04/06/17  
Maggiore Fissore Lorenzo 19/05/18 al termine della guerra.  
III° battaglione.
Maggiore Amabile Gaetano 14/03/16 31/07/16  
Id. Calvi Guido 01/08/16 15/11/16  
Ten. Col. Trevisan Aldo dicem. 1916 30/05/17  
Capitano Ciancaglini Marcellino 19/05/18 al termine della guerra.  
IV° battaglione.
Costituitosi il IV° battaglione il 15 aprile 1917 ne assunse il comando
 il Ten. Colonnello Iorio Carlo fino allo scioglimento del reggimento.
72° REGGIMENTO FANTERIA
I° battaglione
Maggiore Capello Federico 06/07/15 01/12/15  
Capitano Bernasconi Gilberto 02/12/15 31/01/15  
Ten. Col. Scotti Ugo  01/02/16 02/11/16  
Maggiore Toti Luigi 20/10/16 02/11/16  
Id. Angioni Alessandro / 26/08/17  
II° battaglione
Maggiore Bove Carmine 18/04/15 08/06/16  
Ten. Col. Del Bono Giulio 08/06/16 09/11/16  
III° battaglione
Ten. Col. Grilli Napoleone 04/05/15 28/06/15  
Maggiore Decio Luigi 29/06/15 28/06/16  
Capitano Maiolo Aldo 29/06/16 03/07/16 Caduto sul campo. 
Id. Gola Ugo 04/07/16 10/07/16  
Id. Fornasari Giacomo 10/07/16 31/08/17  
Id. Gina Antonio 31/08/17 26/09/17  
Id. Fornasari Giacomo 26/09/17 al termine della guerra.  
 

SERVIZI PRESTATI IN LINEA ED IN ZONA DI RIPOSO

Permanenza in linea

Permanenza in zona di riposo, lavori, trasferimenti, ecc.

 Anno 1915

Dal 24 maggio all'11 luglio (Trentino - M. Maggio - Coston).

Dal 13 novembre al 23 dicembre (Settore di Oslavia - Podgora). 

 Anno 1916

Dal 22 maggio al 14 novembre (Pasubio - Vallarsa - Sottosettore delle Alpi di Cosmagnon).

Dal 29 al 31 dicembre (Volkownjak - q. 126 - Raccogliano).

 

 

 

 

 Anno 1917

Dal 1° all'8 gennaio (Q. 126 - Settore di Raccogliano - Volkownjak).

Dal 21 febbraio al 5 marzo (Settore q. 126 - Volkownjak).

Dal 26 maggio al 14 giugno (Settore di Medeazza - q. 175 - q. 146 e 145 Nord).

Dal 16 luglio al 16 agosto (Settore di Castagnevizza).

Dal 30 agosto al 3 ottobre (Altipiano Bainsizza).

Dal 24 al 30 ottobre (Glava - Pusno - Korada - Tagliamento - Piave).

 

 

 

 Anno 1918

Dal 16 giugno al 16 agosto (Campo trincerato di Treviso - Piave).

 Anno 1915

 Dal 12 luglio al 12 novembre (Cogollo - Caltrano - Visinale - S. Andraz).

Dal 24 al 31 dicembre (Visinale - San Giovanni di Manzano).

 Anno 1916

 Dal 1° gennaio al 5 febbraio (S. Giovanni di Manzano - Treppo - Buia).

Dal 6 al 12 febbraio (Trasferimento in Albania).

Dal 13 febbraio al 10 maggio (Albania).

Dall'11 al 21 maggio (Trasferimento dall'Albania e permanenza a Maguzzano - Delegnano).

Dal 15 novembre al 28 dicembre (Camparnò - S. Caterina - Chiopris).

 

 Anno 1917

Dal 9 gennaio al 20 febbraio (Vallone - Peteano).

Dal 6 marzo al 25 maggio (S. Maria la Longa - Chiopris - Viscone - Gradisca - Novaredo).

Dal 15 giugno al 15 luglio (S. Stefano).

Dal 17 al 29 agosto (Salicetto - Perteole).

Dal 4 ottobre al 23 ottobre (S. Leonardo).

Dal 31 ottobre al 15 novembre (Brenta - Bacchiglione - Scioglimento della Brigata).

Dal 30 ottobre al 6 dicembre (S. Giorgio - Spercenigo - Gorgo al Monticano - Preganziol - Noale - Portogruaro - Arsego).

 


 Anno 1918

 Dal 18 maggio al 15 giugno (Ricostituzione della brigata - Zona di Treviso).

Dal 17 agosto al 4 novembre (Carbonera - Trasferimento in Albania - Albania).

  RIEPILOGO
Linea Riposo
Mesi Giorni Mesi Giorni
Anno 1915

3

/

4

8

Anno 1916

5

27

6

3

Anno 1917

3

25

6

20

Anno 1918

2

1

3

17

TOTALI Mesi 14 e giorni 22 Mesi 20 e giorni 18
 
RIEPILOGO DELLE PERDITE IN COMBATTIMENTO
LOCALITA' E DATA 71° REGGIMENTO 72° REGGIMENTO
Ufficiali Truppa Ufficiali Truppa
Morti Feriti Dispersi Morti Feriti Dispersi Morti Feriti Dispersi Morti Feriti Dispersi
1915

M. Maggio - M. Coston (24 maggio - 11 luglio)

/

3

2

7

45

67

/

5

2

15

77

8

4a battaglia dell'Isonzo - (17 novembre - 5 dicembre)

14

26

6

48

354

1406

11

20

2

99

434

12

Dal 6 al 23 dicembre

/

/

6

/

/

/

/

1

3

6

14

48

Totale anno 1915 14 29 14 55 399 1473 11 26 7 120 525 68
 
1916

Albania (13 febbraio - 10  maggio)

/

/

/

/

/

/

/

/

/

1

1

/

Offensiva austriaca e controffensiva italiana nel Trentino (22 maggio - 22 luglio)

14

8

1

103

504

92

10

18

4

31

341

329

Pasubio - Vallarsa (23 luglio - 11 novembre)

5

13

/

60

458

129

2

6

2

24

216

156

Totale anno 1916

19

21

1 163 962 221 12 24 6 56 558 485
 
1917

Settore di Raccogliano (Q. 126 Volkownjak) (1° gennaio - 14 marzo)

3

2

/

17

70

/

/

1

/

17

48

/

10a battaglia dell'Isonzo (27 maggio - 8 giugno)

5

13

36

20

184

1939

7

12

4

37

423

120

Dal 9 giugno al 16 agosto

1

1

/

27

118

/

1

1

/

10

99

/

11a battaglia dell'Isonzo (30 agosto - 12 settembre)

1

1

/

22

214

/

/

10

/

11

232

30

Dal 13 settembre al 3 ottobre

/

1

/

11

80

/

1

/

/

4

75

/

12a battaglia dell'Isonzo (24 - 27 ottobre)

3

/

19

59

81

342

11

4

32

69

167

919

Totale anno 1917 13 18 55 156 747 2281 20 28 36 148 1044 1069
 
1918

Campo trincerato di Treviso - Piave (16 giugno - 16 agosto)

/

/

/

5

16

/

1

/

/

7

18

/

Albania (1° settembre - 4 novembre)

/

/

/

/

26

/

/

/

/

/

/

/

Totale anno 1918

/

/

/

5

42

/

/

/

/

7

18

/

 
RIEPILOGO GENERALE
Anno 1915

14

29

14

55

399

1473

11

26

7

120

525

68

Anno 1916

19

21

1

163

962

221

12

24

6

56

558

485

Anno 1917

13

18

55

156

747

2281

20

28

36

148

1044

1069

Anno 1918

/

/

/

5

42

/

/

/

/

7

18

/

TOTALE GENERALE 46 68 70 379 2150 3975 43 78 49 331 2145 1622
N.B.: Dal prospetto statistico del Ministero della guerra risultano le seguenti perdite:
     71° reggimento (perdite riepilogate a tutto il 16 agosto 1918): Ufficiali morti 31, feriti 71, prigionieri 9, dispersi 50; totale 161. - Truppa: morti 320, feriti 1903, prigionieri 507, dispersi 3639; totale 6369.
     72° reggimento (perdite riepilogate a tutto il 9 agosto 1918): Ufficiali morti 23, feriti 69, prigionieri 11, dispersi 18; totale 121. - Truppa: morti 294, feriti 1830, prigionieri 463, dispersi 700; totale 3287.
 


Stampa la pagina


Invia ad un amico



Pag. 1
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118