Fronte del Piave
Aiuta a salvare Fronte del Piave
 
Menu
 
 
 


Pubblicità
 
 
 


Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
  Condividi su Facebook    
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
     
 
:: Aggiornamento sito - Donazioni ::

Cari visitatori/iscritti di Fronte del Piave, Fronte del Piave ha bisogno del vostro aiuto.
È arrivato il momento di aggiornare tutto il sito.

------------- Aggiornamento -------------

Siamo felici di potervi comunicare che l’aggiornamento del sito è iniziato e la prima fase è completata, ma siamo ancora lontani dalla fine dei lavori e dalla cifra necessaria.

Ringraziamo tutti coloro che ci hanno aiutato fin ora e speriamo molti altri si uniscano a noi per salvare Fronte del Piave.




Maggiori informazioni e aggiornamenti qui.

 
     
 
Libro OspitiLibro Ospiti

Questo libro degli ospiti è a tua disposizione per lasciare un commento sul sito, proposte per l’associazione, o solamente per lasciare un segno della tua visita.
ATTENZIONE!
A causa di qualcuno che ci ha preso di mira con il suo spam, ci vediamo costretti ad impedire la pubblicazione di link nel libro ospiti. Sebbene, non ci dispiacesse l´idea di poter aiutare la divulgazione dei siti dei nostri visitatori.
Vi preghiamo di contattare l´amministratore, nel caso foste interessati ad uno scambio di link con Fronte del Piave.
 
Questa firma è stata lasciata il: 17-08-2014 09:49:44
Un plauso all'ottimo lavoro e all'alto profilo di questo sito In ricordo di mio nonno C:M. Luigi Cremonini classe 1893 20 reggimento bersaglieri
   Gianfranco cremonini

Questa firma è stata lasciata il: 13-08-2014 08:48:26
Buongiorno, sono un militare della Guardia di Finanza, solo recentemente ho saputo di un mio parente anche lui finanziere che mor a 21 anni sul basso Piave il 2 luglio 1918 e che fu insignito della medaglia d'argento al valor militare "alla memoria".. sul vostro sito ho trovato i diari di guerra proprio di quelle giornate ... leggendo tra le righe non ho potuto fare a meno di immaginare i momenti che può aver passato in quel giorno... lottare ogni minuto contro la morte, la stanchezza, la tristezza, che deve averli contagiati uno per uno... non posso fare a meno di emozionarmi ed essere comunque contento di aver trovato qualcuno che ricorda quei momenti e li mette nero su bianco per non dimenticare questi uomini... non non uomini... questi ragazzi... che hanno dato la vita per la patria... fieri di essere italiani e di combattere per Essa...
   Enzo Ramaci

Questa firma è stata lasciata il: 01-08-2014 13:53:23
Sono il vicepresidente nazionale per Roma Capitale dell'Associazione Nazionale del Fante, che sicuramente conoscete. Non posso fare altro che congratularmi con voi e invitarvi anche a prendere contatto con la nostra sezione più vicina per stabilire una forma di collaborazione. Da qui al 2018 sarà ogni giorno un anniversario, più le presentezioni di libri, le conferenze e i raduni. Ovviamente sul Piave o almeno vicino (linea del Brenta) c'era anche mio nonno, classe 1896, di cui vi manderò una foto.
   MARCO PASQUALI

Questa firma è stata lasciata il: 18-07-2014 17:01:44
Quando comincio a lavorare per realizzare uno spettacolo teatrale cerco di raccogliere tutta una serie di informazioni utili perché questo possa arrivare a tutti. Chi mi ha formato ha sempre cercato di trasmettermi la funzione sociale e l’impegno civile che qualsiasi forma di spettacolo deve avere, perché il teatro è comunicazione. Ma oggi, che leggo e rileggo i diari di guerra, mi sembra di averli conosciuti davvero questi giovani uomini che erano sul fronte di battaglia. Mentre parlo con i miei attori immagino che gli autori di queste pagine abbiamo i loro volto. E mi viene un nodo alla gola se li penso non qui tra noi, cnonostante tutto felici e spensierati, ma lì, tra le sofferenze, la paura, gli stenti, la lontananza. Cito il professore Duccio Demetrio, ordinario di Filosofia dell’educazione e di Teorie e pratiche della narrazione, Università degli studi di Milano, sulla necessità di scrivere : “la scrittura è terapia in quanto «rileggendo ritesse, dà identità, produce senso, riorienta e quindi “salva”». E i diari forse hanno salvato i nostri soldati da follia e solitudine.
   Marzia Bonaldo

Questa firma è stata lasciata il: 15-07-2014 14:31:55
Sono la nipote del soldato Usai Raffaele morto il 16 maggio del 1918 ,dopo aver combattuto nell'82* reggimemento fanteria, si ammalo' di broncopolmonite e morì' a Terranova Pausania mentre rientrava a casa. Sto cercando da anni una sua foto perché né mio padre nè noi nipoti abbiamo mai visto il suo viso.Complimenti per il vostro sito, è proprio ben fatto, mi sta aiutando anche nelle mie ricerche.Grazie
   Maria Angela Usai

Questa firma è stata lasciata il: 13-07-2014 18:15:08
Sono il nipote di Angelo Grilli del 68° fanteria, classe 1888 sergente maggiore mitraglieri fatto prigioniero e trasferito a Linz dopo una delle battaglie sull'Isonzo. Nel 1911 aveva partecipato alla guerra di Libia. E' possibile risalire al suo curricolo militare?
   Vittorio Dell'Acqua

Questa firma è stata lasciata il: 02-07-2014 12:35:29
Buongiorno, sono un appassionato di Storia. Mio nonno materno, classe 1899, ha combattutto sull'Altipiano d'Asiago - Battaglia d'Arresto Novembre 1917 -, sul Piave - Battaglia del Solstizio Giugno 1918, Col Moschin Estate 1918 e in Trentino Ottobre - Novembre 1918. Lo zio materno, classe 1898, di mia madre negli Arditi - 1917-1918 ed infine lo zio materno di mio padre, ufficiale superiore del Regio Esercito, oltre la campagna di Libia 1911-1913, sul Carso, in Carnia e sul Piave. Mio nonno paterno era in aviazione nei Balcani. Ho trovato il sito per caso ed e' veramente interessante e completo. Complimenti. Cordiali saluti.
   Alberto M.Masnari

Questa firma è stata lasciata il: 25-06-2014 09:48:47
Sono un appassionato di storia militare locale (Bassa Bergamasca) ed esprimo i miei più vivi apprezzamenti per l'attività che avete in corso e che meriterebbe una maggiore diffusione. Ancora tanti, tanti complimenti
   Rinaldo Monella

Questa firma è stata lasciata il: 24-06-2014 21:13:11
vi ho trovato perchè sto cercando di capire che valore storico può avere una medaglia commemorativa del 39. fanteria brigata bologna in cui appaiono il motto (audace e tenace) le date (1860 e 1915-1918) e sul retro lo scudo del 39. con due nomi (m.dulito e m.delago) e due luoghi (castelnuovo e hudy log) se potete aiutarmi grazie roberto.calza1@gmail.com
   roberto calzà

Questa firma è stata lasciata il: 24-06-2014 00:54:08
Grazie per avere creato questo Sito completo ed esauriente, in cui si trovano molte delle informazioni che servono per ricostruire e preservare la memoria dei nostri cari, che si sono immolati per difendere il loro Paese. Ricorre il centenario della Grande Guerra e un pensiero corre verso quei parenti lontani nel tempo, ma vicini nei Valori di coraggio e onestà.
   Anna Bulone



Pag. 1
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52
 

     
 
:: Pubblicità ::