Fronte del Piave
Hotel San Marco Montebelluna TV
 
Menu
 
 
 


Pubblicità
 
 
 


Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
  Condividi su Facebook    
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
     
 
:: Pubblicità ::


 
     
 

BRIGATA "FRIULI"

(87° e 88° Fanteria)

Sede dei reggimenti in pace: 87° Fanteria, Siena; 88° Fanteria, Livorno.

Distretti di reclutamento: Ascoli, Bergamo, Campagna, Catania, 
                          Gaeta, Orvieto, Torino, Treviso.

 

ANNO 1915.

      La brigata, dalle sedi di guarnigione parte alla fine di maggio trasferendosi prima a Bassano e quindi a Palmanova alla dipendenza della 16a divisione.
     Entra in linea nel settore di Monfalcone il 20 agosto e fino ai primi giorni di ottobre alterna i suoi battaglioni nel servizio di prima linea senza avvenimenti importanti.
     Il 12 ottobre, dopo violento bombardamento, reparti nemici attaccano la fronte occupata dal I°/87° (q. 93 la Rocca) che resiste saldamente respingendo l’avversario.
     Alla grande offensiva di ottobre la brigata concorre, attaccando le munite posizioni del Debeli, delle quote dette "Pelate" e di quelle di q. 70. L’azione iniziata il 21 ottobre, condotta con slancio ed a più riprese nei giorni successivi, non è coronata da felice successo.
     Dal 4 novembre al 30 dicembre cerca di tenere impegnato il nemico con azioni dimostrative e con lavori di approccio. 
     La brigata, ricevuto il cambio l’11 novembre, si porta nella zona di Aquileja per un periodo di riposo e d’istruzione.

ANNO 1916.

      L’11 gennaio la "Friuli" ritornata in prima linea nel settore di Selz, vi compie un periodo di normale attività fino al 21 marzo, passa quindi a riposo sulla destra dell’Isonzo.
     Il 24 aprile è di nuovo in trincea nel settore di Monfalcone; il 20 il nemico, preceduto da poderoso bombardamento, lancia un forte attacco contro la linea occupata dal II°/88° che mantiene con valore la posizione respingendo l’avversario.
     Il 12 maggio la brigata si sposta nel sottosettore a nord di Ronchi nel tratto di M. Sei Busi - q. 118.
     Ai primi di giugno, sostituita in linea, riceve ordine di trasferirsi nel Trentino ed il 16 successivo si schiera nel settore di Foza (Altopiano di Asiago).
     Dal 18 al 30 i suoi battaglioni partecipano con tenacia a numerosi attacchi in Val Frenzela e lungo il tratto da q. 1476 a M. Catz (Asiago). Dal 6 al 9 luglio altre azioni sono condotte per la conquista del M. Mosciagh; ma i rinnovati sacrifici di valore e di abnegazione dei reparti sono resi vani dalla tenace resistenza nemica che si manifesta specialmente coi violenti ed efficaci tiri di artiglieria.
     Ultimata l’offensiva segue, fino a settembre, una stasi nelle operazioni, durante la quale i reggimenti si alternano nei turni di trincea.
     Dopo un periodo di riposo nelle immediate retrovie, la brigata, il 30 settembre, rientra in prima linea nel tratto C. Zebio - Roccolo - Camporovere, per passare, dopo un altro turno in riserva, nelle trincee di Val d'Assa del settore Ghelpac - Canove, ove rimane fino a tutto dicembre.

ANNO 1917.

      Fino al 21 maggio la brigata permane nel consueto settore di Val d’Assa, senza che si verifichino eventi di notevole importanza.
     Il 26 maggio inizia il movimento per trasferirsi alla fronte del medio Isonzo ed il 29 occupa le trincee della selletta Vodice - M. Santo. Successivamente viene destinata nel settore di Plezzo. Il 29 luglio si schiera nel tratto Vodence - Ravnilaz - q. 100 e nel sottosettore del Cukla e Cezsoca ove, fino al 23 ottobre, si susseguono turni di trincea alternati con periodi di riposo.
     Il 14 ottobre, scatenatosi il poderoso attacco austro-tedesco, la brigata dopo tenace resistenza e perdite gravissime, ripiega sulla stretta di Saga, ove tenta con fermezza di fare argine all’avanzata nemica; ma gli avvenimenti in corso la obbligano a ripiegare schierandosi su M. Stol e Prvi - Hum. 
     Il 25 ottobre, verso mezzogiorno, le posizioni di Prvi - Hum cadono dopo strenua lotta ed i reparti dell’87° già ridotti di forze per le perdite riportate il giorno precedente, rimangono quasi completamente accerchiati; l’88° combatte con alterna vicenda a M. Stol, ma alla fine i suoi resti esausti, senza munizioni e senza viveri ripiegano verso M. Cavallo.
     Della brigata ormai non rimangono che pochi nuclei i quali, riuniti in un unico reparto, si ritirano verso S. Daniele del Friuli - Spilimbergo - Caneva di Sacile; essa ha perduto 120 ufficiali e oltre 2600 uomini di truppa.
     La "Friuli" oltrepassato il Piave il 5 novembre subisce una serie di continui trasferimenti sino a che si disloca nei pressi di Parma il 27 novembre; ivi coi complementi ricevuti inizia la sua ricostituzione ed il suo riordinamento alla dipendenza della 34a divisione.

ANNO 1918.

      Sino a giugno la brigata rimane nella zona delle retrovie, attendendo ad istruzioni e trasferendosi in varie località del territorio compreso fra il Mincio e l’Adige.
     L’11 giugno si schiera sulla fronte dello sbarramento di Serravalle con un reggimento in prima linea e l’altro in zona di riposo nei pressi di Ala.
     Il 23 ottobre è sostituita in linea ed il 27 è inviata a Bolzano Vicentino, ove trovasi alla conclusione dell’armistizio.

 
UFFICIALI MORTI IN COMBATTIMENTO, IN SEGUITO A FERITE O IN PRIGIONIA.
Grado Cognome e Nome Luogo di nascita Luogo e data di morte

87° Reggimento Fanteria.

1 Capitano Bicci Gabriele Giuncarico Monfalcone 28-10-1915
2 Id. *Farnesi Gino S. Venanzo Osp. Verona 14-12-1918
3 Id. Jannarella Eliseo Collaiano Oppacchiasella 13-10-1916
4 Id. Olmi Giuseppe Filottrano Q. 1476, M. Zebio 22-07-1916
5 Id. Padovani Alberto Senigallia M. Moschiagh 30-06-1916
6 Tenente Bigliotti Alfredo (disp.) Roccastrada Conca di Plezzo 24-10-1917
7 Id. Del Balsamo Giuseppe Bari 47a Sez. San., Serpenizza 03-10-1917
8 Id. Fallico Antonio (disp.) Randazzo M. Moschiagh 30-06-1916
9 Id. Minelli Oreste Passignano Conca di Plezzo 24-10-1917
10 Id. Nardari dr. Domenico (med.) Vittorio Conca di Plezzo 24-10-1917
11 Id. Rotellini Mario Castel del Piano M. Mosciagh 30-06-1916
12 Id. Villani Giuseppe (disp.) Presicce Conca di Plezzo 24-10-1917 
13 S. Ten. Donati Aldo Gavorrano Monfalcone 06-10-1915
14 Id. Grassi Giuseppe Palermo Conca di Plezzo 04-09-1917
15 Id. Nardinelli Ugo (disp.) Bagni S. Giuliano Conca di Plezzo 24-10-1917
16 Id. Perego Riccardo Milano Osp. d. c. 154, 01-07-1916
17 Id. Torlai Giuseppe Castellazzara Osp. C.R.I., 125, 17-09-1917
18 Id. Trifoni Romolo Giulianova M. Mosciagh 30-06-1916
19 Aspir. Amicone dr. Annibale (med.) Caccavone Conca di Plezzo 24-10-1917
20 Id. Cigliana Dandolo Torino M. Rombon 18-09-1917
21 Id. Izzi Palmiero Scapoli M. Mosciagh 28-06-1916
22 Id. Lucci Costantino Scheggia e Pascelupo Roccolo di Asiago 28-06-1916
23 Id. Pagani Cesare Livorno 47a Sez. San., Serpenizza 08-10-1917
24 Id. Passigli Aldo Roma Buso, Val Frenzela 18-06-1916
25 Id. Quadrio Cesare (disp.) Verona Conca di Plezzo 24-10-1917 
26 Id. Razza Carmelo Caltagirone Buso, Val Frenzela 18-06-1916

Ufficiali morti per malattia.

1 S. Ten. Bigliotti Augusto Roccastrada Osp. d. c. 146, 07-07-1919
2 Id. Franciosini Luigi Carnaiola Perteole 06-09-1915
3 Id. Passerini Angelo Novara Osp. d. c. 134, 24-10-1918
4 Id. Tiberi Luigi Monte S. Savino Firenze 16-02-1917

88° Reggimento Fanteria.

1 T. Col. Mago Edgardo Torino Cave di Selz 25-04-1916
2 Id. Pozzoli Enrico Voghera M. Mosciagh 30-06-1916
3 Capitano *Valentini Adriano Orvieto Osp. Belluno 09-01-1916
4 Tenente Delfino Giuseppe Catania M. Moschiag 06-07-1916
5 Id. Dumini Jubal Firenze Osp. d. c. 088, 07-09-1916
6 S. Ten. *Agostini Icilio Sassetta Osp. Piombino 05-11-1918
7 Id. Babolini Aldo Castelnuovo di Val Cecina M. Moschiag 03-07-1916
8 Id. Barbuto Giuseppe S. Mauro Marchesato Id. 01-07-1916
9 Id. Battelli Pietro Riccia S. Polo, Monfalcone 30-05-1916
10 Id. *Capalbi Stefano Campiglia Marittima Spezia 03-07-1916
11 Id. Commoretti Umberto Milano M. Mosciagh 06-07-1916
12 Id. *Del Lucchese Arturo Livorno Aff.to piroscafo Perseo 04-05-1917
13 Id. *Fantini Arcangelo Caprarola In prigionia 10-11-1917
14 Id. Fontana Agostino Lucca Cave di Selz 25-04-1916
15 Id. Gatti Rubino Canepina Osp. d. c. 45, S. Valentino 21-10-1915
16 Id. Mugnai Giovanni Arezzo M. Mosciagh 06-07-1916
17 Id. Orefice Gastone Livorno Id.
18 Id. Picchini Ivo Noale Id. 27-07-1916
19 Id. *Tomei Plinio Viareggio Sez. San. 14a Div., Ronchi 01-04-1916
20 Aspir. Delfini Alfonso Sarzana Monfalcone 21-10-1915
21 Id. Dello Iorio Alfredo Napoli Canove di Sotto, V. d'Assa 30-12-1916
22 Id. Pannocchia Gaetano (disp.) Livorno M. Stol 25-10-1917
23 Id. Scheda Umiliano Verghereto M. Mosciagh 30-06-1916

Ufficiali morti per malattia.

1 Maggiore Brunelli Pietro Fossacesia Parma 05-12-1918
2 Tenente Barbante Mario Padova Osp. Verona 26-12-1918
3 Aspir. De Lucia Michelangelo Carrara Osp. Livorno 18-03-1917
 

  MILITARI DECORATI CON L'ORDINE MILITARE DI SAVOIA.

     

  COMANDO DI BRIGATA.

BARBARICH EUGENIO, brig. generale - cavaliere - Valona, Monte Malakastra, Berat, Durazzo, Bocche di Cattaro, Lissa, Isole Curzolane, gennaio 1916 - novembre 1918.

  88° REGGIMENTO FANTERIA.

ROFFI ANNIBALE, magg. generale - cavaliere - Carso, Altipiano di Asiago, Val Giudicarie, maggio 1915 - dicembre 1917.

MILITARI DECORATI CON MEDAGLIA D’ARGENTO E DI BRONZO AL VALOR MILITARE.

MEDAGLIA D’ARGENTO.

 87° Regg. Fanteria: Ufficiali, n. 40 — Truppa, n. 36; 

88° Regg. Fanteria: Ufficiali, n. 12 — Truppa, n. 19.

MEDAGLIA DI BRONZO.

 87° Regg. Fanteria, n. 105 - 88° Regg. Fanteria, n. 46.

COMANDANTI DELLA BRIGATA.

Magg. gen. MARTINELLI Vittorio, dal 24 maggio 1915 al 22 maggio 1916.
Colonnello SIROMBO Giovanni, dal 24 maggio 1916 al 25 ottobre 1917 (ferito).
Colonnello brig. BRUNO Costantino, dal 18 novembre all'8 dicembre 1917.
Colonnello brig. GIANINAZZI Carlo, dall'8 dicembre 1917 al 30 marzo 1918.
Colonnello brig. BARBARICH Eugenio, dal 1° aprile al 21 ottobre 1918.
Colonnello GIORDANA Carlo, dal 28 ottobre 1918 al termine della guerra.

 COMANDANTI DEL 87° REGGIMENTO FANTERIA.

Colonnello VILARDI Vincenzo, dal 24 maggio al 1° ottobre 1915.
Colonnello BUZIO Ettore, dal 7 ottobre 1915 al 16 maggio 1917.
Ten. colonnello MATARELLI Leonida, dall'11 giugno al 24 ottobre 1917 (ferito).
Ten. colonnello ANGIONO Alessandro, dal 18 novembre 1917 al 28 marzo 1918.
Colonnello AVANZINI Romolo, dal 25 marzo al 4 settembre 1918.
Ten. colonnello FRANCAVILLA Tommaso, dal 5 settembre al 29 ottobre1918.
Colonnello CEROCCHI Umberto, dal 30 ottobre 1918 al termine della guerra.

 COMANDANTI DEL 88° REGGIMENTO FANTERIA.

Colonnello ROFFI Annibale, dal 24 maggio al 23 novembre 1915.
 Colonnello ORO Vincenzo, dal 3 dicembre 1915 al 5 giugno 1916.
Ten. colonnello POZZOLI Enrico, dal 6 al 30 giugno 1916 (caduto sul campo).
Ten. colonnello GRANGE Benedetto, dal 19 luglio 1916 al 26 maggio 1918.
Colonnello FERRARIS Innocenzo, dal 3 giugno 1918 al termine della guerra.

 

UFFICIALI SUPERIORI E CAPITANI COMANDANTI DI BATTAGLIONE

 

87° REGGIMENTO FANTERIA.

I° battaglione.

Grado Casato e Nome Data di assunzione Data di Cessazione Annotazioni
Ten. Col. Raimondo G. Battista 24/05/15 agosto 1915  
Maggiore De Fabritiis Francesco agosto 1915 marzo 1916  
Id. Liguori Raffaele marzo 1916 giugno 1917  
Id. Bucalossi Carlo giugno 1917 ottob. 1917  
Id. Di San Marzano Cesare 04/11/17 giugno 1918  
Capitano Carossini Ettore giugno 1918 al termine della guerra.  

II° battaglione.

Maggiore Pagliari Giuseppe 24/05/15 20/06/16  
Capitano Ricci Stefano 08/07/16 nov. 1916  
Id. Corsini Bernardo nov. 1916 aprile 1917  
Maggiore De Fraja Nicola aprile 1917 24/10/17  
Id. Bartoli Costantino 04/11/17 al termine della guerra.  

III° battaglione.

Ten. Col. Silicani Gabriele  24/05/15 08/07/16  
Capitano Cinti Agostino 23/07/16 ottob. 1916  
Maggiore Sagramoso Alfonso ottob. 1916 aprile 1917  
Id. Del Giudice Giacomo aprile 1917 ott. 1917  
Capitano Cinti Agostino 04/11/17 aprile 1918  
Maggiore Garassino Marco 04/04/18 al termine della guerra.  

88° REGGIMENTO FANTERIA.

I° battaglione.

Maggiore Poggesi Giulio 18/09/15 18/11/15   
Id. De Rosa Alessandro 20/11/15 06/10/16  
Id. Sagorz Giuseppe 09/01/17 07/04/17  
Id. Accolti Gil Francesco 09/04/17 27/04/18  
Capitano Lamberti Cesare 28/04/18 03/05/18  
Maggiore Orlandi Mario 24/05/18 31/07/18  
Capitano Piazzoni Alessandro 01/11/18 al termine della guerra.  

II° battaglione.

Ten. Col.  Mago Edgardo 05/04/16 25/04/16 Caduto sul campo. 
Id. Andreani Alessandro 06/05/16 08/10/17  
Id. Staglieno Gregorio 23/11/17 04/07/18  
Maggiore Parri Dino 04/07/18 al termine della guerra.  

III° battaglione.

Ten. Col. Degli Espinosa Francesco 27/05/15 08/12/15  
Maggiore Cerroni Attilio 02/01/16 24/01/17  
Id. Vigna Federico 07/03/17 10/07/17  
Capitano Molteni Filippo 26/07/17 02/12/17  
Maggiore Agnello Luigi 10/12/17 al termine della guerra.  

SERVIZI PRESTATI IN LINEA ED IN ZONA DI RIPOSO

Permanenza in linea

Permanenza in zona di riposo, lavori, trasferimenti, ecc.

 Anno 1915

Dal 20 agosto al 10 dicembre (Settore di Monfalcone).

 

 Anno 1916

Dall'11 gennaio al 21 marzo (Settore di Selz).

Dal 24 aprile al 22 maggio (Settore Monfalcone).

Dal 23 maggio all'11 giugno (M. Sei Busi - Ronchi).

Dal 16 giugno al 12 settembre (Val Frenzela).

Dal 30 settembre al 21 novembre (C. Zebio - Roccolo - Camporovere).

Dal 18 al 31 dicembre (Val d'Assa).

 Anno 1917

Dal 1° gennaio all'8 marzo (Settore Val d'Assa).

Dal 9 aprile al 21 maggio (Camporovere - Fortino Stella).

Dal 29 maggio al 3 giugno (M. Santo - Vodice).

Dal 19 luglio al 23 ottobre (Plezzo - Cukla).

Dal 24 ottobre al 4 novembre (Ripiegamento sul Piave).

 Anno 1918

Dall'11 giugno al 23 ottobre (Serravalle - S. Margherita - Q. 750 - 1225 [Val Lagarina]).

 Anno 1915

Dal 24 maggio al 19 agosto (Bassano - Palmanova).

Dall'11 al 31 dicembre (Aquileja). 

 Anno 1916

Dal 1° al 10 gennaio (Aquileja).

Dal 22 marzo al 23 aprile (Palazzatto - Belvedere - Bozzatta).

Dal 12 al 15 giugno (Trasferimento nella zona di Cittadella [Altipiano di Asiago]).

Dal 13 al 29 settembre (Val Frenzela - Gallio).

Dal 22 novembre al 17 dicembre (Granezza - Campiello).

 Anno 1917

Dal 9 marzo all'8 aprile (S. Pietro in Gù).

Dal 22 al 28 maggio (Trasferimento a Cormons).

Dal 4 giugno al 18 luglio Dolegnano - Visinale).

Dal 5 novembre al 31 dicembre (Trasferimento e riordinamento - Piave - pressi di Parma).

 

 Anno 1918

Dal 1° gennaio al 10 giugno (Felino - Baganza - Villafranca - Sommacampagna).

Dal 24 ottobre al 4 novembre (Bolzano Vicentino).

  RIEPILOGO
Linea Riposo
Mesi Giorni Mesi Giorni
Anno 1915

3

22

3

16

Anno 1916

8

21

3

9

Anno 1917

7

14

4

16

Anno 1918

4

12

5

22

TOTALI Mesi 24 e giorni 9 Mesi 17 e giorni 3
 
RIEPILOGO DELLE PERDITE IN COMBATTIMENTO
LOCALITA' E DATA 87° REGGIMENTO 88° REGGIMENTO
Ufficiali Truppa Ufficiali Truppa
Morti Feriti Dispersi Morti Feriti Dispersi Morti Feriti Dispersi Morti Feriti Dispersi
1915
Settore Monfalcone (20 agosto - 14 ottobre)

1

12

/

22

148

/

/

/

/

26

85

/

3a battaglia dell'Isonzo (20 ottobre - 4 novembre)

1

5

/

19

175

5

2

10

/

88

272

/

Settore Monfalcone (10 novembre - 10 dicembre)

/

/

/

4

77

/

/

3

/

5

44

/

Totale anno 1915 2 17 / 45 400 5 2 13 / 119 401 /
 
1916
Vallone di Selz (11 gennaio - 20 marzo)

/

3

/

5

28

/

/

5

/

20

99

8

Settore Monfalcone (24 aprile - 14 maggio)

/

2

/

2

2

/

2

3

3

38

70

123

Offensiva austriaca Trentino e controffensiva italiana (15 maggio - 7 luglio)

9

22

5

75

397

180

9

7

/

35

94

2

Val Frenzela (16 luglio - 12 settembre)

1

2

/

26

88

46

2

6

/

30

112

40

Altipiano di Asiago (30 settembre - 31 dicembre)

1

2

/

8

71

/

1

1

/

27

63

/

Totale anno 1916 11 31 5 116 586 226 14 22 3 150 438 173
 
1917
Serravalle - S. Margherita (6 maggio - 26 ottobre)

12

21

68

55

296

2022

/

9

/

83

174

/

Battaglia dall'Isonzo al Piave (27 ottobre - 25 dicembre)(a)

/

/

/

321

/

/

1

/

/

/

/

/

Totale anno 1917 9 34 / 58 622 69 7 16 2 56 300 60
 
1918
Serravalle - S. Margherita (11 giugno - 23 ottobre)

/

4

/

6

39

4

/

1

/

67

37

/

Totale anno 1918 / 4 / 6 39 4 / 1 / 67 37 /
 
RIEPILOGO GENERALE
Anno 1915

2

17

/

45

400

5

2

13

/

119

401

/

Anno 1916

11

31

5

116

586

226

14

22

3

150

438

173

Anno 1917

12

21

68

376

296

2022

1

9

/

83

174

/

Anno 1918

/

4

/

6

39

4

/

1

/

67

37

/

TOTALE GENERALE 25 73 73 543 1321 2257 17 45 3 419 1050 173

(a) Dalla statistica compilata dalla Commissione interrogatrice ufficiali prigionieri di guerra e dalla Relazione della Commissione d'inchiesta, risulta che durante il ripiegamento dall'Isonzo al Piave furono complessivamente catturati dal nemico n. 68 ufficiali e n. 2868 militari di truppa.


Stampa la pagina


Invia ad un amico



Pag. 1
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118
 

     
 
:: Pubblicità ::